Conoscere Il Ciclo Mestruale - Il Potere Del Sangue Sacro  GUARIGIONE DELLA MATRICE 

Carissimi amiche,

E' appena terminato il corso di formazione sul ciclo mestruale e la guarigione della Matrice che ho condotto nel fine settimana ( 19 luglio 2016 ). E' stato meraviglioso ed emozionante, ero in compagnia di belle Donne / Sorelle immerse nella natura delle colline lucchesi, coccolate dai suoni delle foglie mosse dal vento ed dal canto delle cicale, i nostri sguardi sono stati allietati tutto il tempo dal verde cangiante ed incantevole degli ulivi ed il verde deciso di una grande quercia, sotto la quale, inconsapevolmente, ci siamo messe a lavorare e a creare l'altare sacro. La vibrazione tranquillizzante del verde veniva a tratti dolcemente influenzata dalla passione e la vitalità del rosso dei nostri abiti.

Il colore rosso ricorda a tutti il cuore, organo rappresentante dell'amore o il sangue legato alle ferite e alla morte, mentre per la Donna il rosso determina la vita, la forza, la creatività, la passione contenuta nel sangue sacro delle mestruazioni. Ora, molte di voi potrebbero pensare che partecipare ad un corso formativo sulle mestruazioni significhi avere informazioni legate al funzionamento dell'utero, conoscere il ruolo degli ormoni coinvolti e magari parlare di sindrome premestruale e dare una spiegazione logica e scientifica ai dolori o agli sbalzi di umore che una donna subisce ogni 28 giorni per quasi 40 anni della sua vita.

Ebbene non è così e non solo perché non sono un medico, ma perché non è questo che mi interessa farti conoscere.

Tu sai quando avrai le mestruazioni questo mese? Stai pensando? Stai facendo i conti? Pensi a quando sono venute alla tua amica che le aveva con te lo scorso mese? O magari guardi l'agenda o l'applicazione sul telefonino?

Sai in che fase lunare solitamente ovuli? O quando sei fertile? Oppure tutto è gestito da un telecomando piccolo e rotondo chiamato pillola?

Sapevi che il sangue mestruale non è semplice sangue, ma è composto da cellule madri nutrienti che solo il tuo ciclo mestruale può darti?

Sapevi che il sangue mestruale ha un grande potere di guarigione per te che sei Donna, ma anche per la Natura che ti circonda?

Io, fino ad una decina di anni fa, non lo sapevo, odiavo il mio ciclo mestruale perché mi limitava, mi teneva a letto con dei dolori lancinanti, mi rotolavo a destra e a sinistra, stiracchiando ed indurendo le gambe lamentando e piangendo. Vomitavo e spesso svenivo. E dopo diverse ore di "travaglio",perché non esiste altro termine che possa farti comprendere cosa passassi, mi sentivo spossata come se avessi fatto un viaggio in un'altra dimensione, incredula che fino a pochi attimi prima stessi soffrendo come mai nella vita. Se avessi partorito, almeno avrei avuto d' intorno un'equipe medica che mi avrebbe aiutata. Era un affacciarmi alla finestra della morte ogni volta. Per non parlare dei dieci giorni precedenti, mi trasformavo praticamente in un'altra donna. Alternavo, di mese in mese, crisi di rabbia ed intolleranza a crisi di pianto e depressione. Ho passato anni a chiedere aiuto per trovare una soluzione, ma i medici non ne hanno trovata mai una. La pillola peggiorava i miei stati emotivi fino a condurmi agli attacchi di panico immotivati; i risultati delle tante ecografie fatte evidenziavano un Utero retroverso e a volte delle cisti ovariche che comparivano e scomparivano a seconda del momento in cui mi apprestavo a fare l'esame; gli antidolorifici, se presi in tempo, riuscivano a farmi trascorrere quei giorni in modo migliore, ma quanto potevo andare avanti a prendere farmaci ogni volta? Ed il mio utero retroverso centrava davvero in tutta questa tortura? Perché dovevo partorire ogni mese pezzi di sangue? E perché le mie compagne di scuola, così come mia sorella non stavano così male?

La risposta l'ho trovata nel tempo, in tutti questi anni non ho mai smesso di guardarmi dentro, di lavorare per conoscere me stessa sempre più in profondità, ho curato il mio corpo con l'alimentazione, l'ho coccolato con i massaggi e le acque termali, ho imparato ad amarlo guardandomi allo specchio nuda e toccandolo, accettandolo per quello che è, perché io sono quella che sono e mi amo così come sono.

Ho voluto approfondire che cosa significasse "risveglio del femminile" o "risveglio del tuo potere dimenticato". Non capivo, non sono donna anche io? Ho dei poteri e non me ne sono accorta? Allora mi sono chiesta perché Curanderi e Sciamani delle Ande scrivono libri su questo argomento?

Ho scritto più volte nel mio blog, ma l'ho raccontato anche nel mio canale you tube, che il mio primo risveglio c'è stato grazie al libro "La profezia della Curandera" di Hernan Huarache Mamani, uno sciamano che con un romanzo, tratto da una storia vera, mi ha aperto il cuore e la mente, anzi, voglio dire un canale, attraverso il quale la mia visione sulle Donne, ma soprattutto verso la Donna che è in me, è cambiata completamente, in questo canale entrò la luce grazie al libro seguente " La donna dalla coda d'argento"

Nel tempo ho continuato ad approfondire, così ho letto tutti i suoi libri, ed ho partecipato ai suoi seminari qui in Italia, grazie ai quali mi sono confrontata con tantissime Donne che erano lì proprio per il mio stesso motivo: cercare delle risposte a delle domande che nascono da sole nel nostro profondo e che sono quasi sempre le stesse per ogni donna nel mondo. Una delle tante è perché non sono felice anche se non mi manca niente?

Nel mentre che trascorrono i mesi e gli anni della mia vita ho continuato a leggere, anzi a studiare i seguenti libri "il risveglio della Dea" di Vicky Noble, una donna Grande, che con il suo libro riporta alla luce lo sciamanesimo femminile ricostruito pazientemente e descritto con ricchezza di particolari storici, dalle culture arcaiche ai giorni nostri; " mestruazioni " di Alexandra Pope, nel quale per la prima volta scopro che il ciclo mestruale, dal menarca alla menopausa è una forza di guarigione e non un momento da odiare; " Luna Rossa" di Miranda Gray " che ci insegna a capire e usare i doni del ciclo mestruale, invitando ogni Donna a liberarsi dai condizionamenti e dalle restrizioni sociali; ho acquistato anche "Donne che amano troppo" di Robin Norwood perché non capivo come mai nonostante avevo chiaro dentro di me che gli uomini che mi sceglievo non fossero adatti a me, non riuscissi a lasciarli andare, anzi li amavo con tutta me stessa soffrendo profondamente e mi impegnavo a cambiare io per andargli incontro, e a cercare di cambiare loro. Ho proseguito con "Donne che corrono con i lupi" di Clarissa Pinkola Estes la quale paragona la donna ad una lupa ferina e al contempo materna, ma soffocata da paure, insicurezze e stereotipi; e poi ancora "Donne medicina, " di Patricia Martina, nel quale racconta l'esperienza vera di donne che si sono risvegliate; " Seguendo la luna" di Barbara Polettini Coffani che tratta, secondo me il tema degli archetipi femminili in modo chiaro ed esaustivo ed infine "la custode del fuoco sacro" di Alessandra Comneno iniziata da Abuela Margarita Calì che ha riassunto il tutto in un libro chiaro e nemmeno troppo lungo da leggere.

Ecco, mi sono prolungata un po', ma questo è quello che mi interessa portare nei miei seminari. Far conoscere alla Donna il potere del ciclo mestruale e ricollegarla ad esso, farle sapere che dipendiamo dal ciclo lunare, e che le fasi di trasformazione che subiamo cambiando di umore sono norma e possono diventare momenti belli di riposo e di geniale creatività. Ricordarti che non sei sola, ma la Grande Madre Terra è sempre con te per guarire le tue ferite, aiutare a perdonarti e a liberarti di tutti i dolori causati dalla vergogna, dall'insicurezza, dai sensi di colpa, dalle offese ricevute dagli uomini e dalle altre donne, dalla paura di non essere mai all'altezza e ricordarti che tu sei speciale ed hai dei sogni dentro al tuo cuore di cui non ti devi dimenticare MAI.

Amo lavorare con le Donne perché da quando ho visto dentro di me, riesco a vedere l'anima di ogni Donna che mi guarda negli occhi e ti dico, senza ombra di dubbio che tu, che mi stai leggendo sei bella, tu sei la grande forza che ti permette di prenderti cura degli altri in modo materno, che ti adatti ad ogni situazione e plasmi te stessa per accontentare chi ti sta vicino. Tu sei quella forza di fronte al dolore di un cancro al seno, di un aborto subito o deciso, di farsi carico di problemi economici ed emotivi del tuo compagno, tu sei la donna che hai la delicatezza di girarti dall'altra parte a piangere perché non vuoi essere causa del dolore altrui. Tu che non molli mai, anche se dormi poco e mangi per ultima. Tu che guardi negli occhi tuo/a figlio/a e cerchi di donargli l'amore di suo padre che è assente nella sua vita.

Tu e ancora tu che sei la Donna speciale ed unica non devi smettere di sognare mai, impara ad amarti ed ad accettarti. Ulula quando sei arrabbiata col mondo, balla quando senti implodere l'energia dentro di te, scrivi, dipingi, cucina, crea, restaura e decora quando senti il bisogno di isolarti dal mondo, sogna quando dormi e sogna ad occhi aperti.

Tu sei viva ed in questo mondo hai un ruolo preciso ed  importante

di Valentina