Incontro con Piuma Scarlatta

25.10.2017

Io adoro confrontarmi con culture diverse, amo ed ammiro le Donne che viaggiano per raccontarci la loro storia portandoci un seme che permetterà alla nostra consapevolezza di crescere. Così non mi potevo far scappare il seminario Lakota organizzato da Pietre che cantano ( la mia dolcissima amica Susanna) e sono partita con alcune delle donne di Incontri con la Luna e la mia famiglia. 

"Allora" esordiva così Marylin Black Elk ad ogni inizio frase portando una sincera allegria nel gruppo.

Marylin o Wacehin Luta ovvero Piuma Scarlatta, è nata in Sud Dakota ed è membro della Sicangu Lakota Nation figlia di 19 generazioni di grandi attivisti, donne medicina e sciamani, nipote di Alce Nero. Non poteva che vivere la sua vita da Donna attivista, che ha fatto e continua a far sentire la sua voce per difendere la sua gente e la sua terra. 

Il nucleo della sua vita è radicato nelle Sacre Cerimonie e nelle tradizioni del popolo Lakota. Queste cerimonie risalgono ad almeno 10.000 anni.

Piuma Scarlatta ha dedicato la sua vita a vivere ed insegnare questi Modi Sacri a coloro che hanno un buon cuore e si impegnano a rispettare e apprendere questi modi. Lei comprende il potere delle cerimonie sacre e ama fare cerimonie per ogni cosa. Diceva: "mi alzo la mattina e faccio una cerimony, faccio la colazione and cerimony! Faccio una cerimonia per la cerimonia per la cerimonia! E' semplice Cerimony! Per Marylin eseguire le cerimonie in modo sacro porta ad una vera e propria guarigionre. 

Piuma Scarlatta è una bellissima Donna con una presenza calda ed accogliente, che mi ha lasciato il sapore di un abbraccio pieno di amore e di coraggio. Seduta sulla sua sedia, di fronte ad un grande Teepe ben realizzato interamente dal mio caro amico Samir, ha aperto il cerchio con questa frase: 

"Noi Donne siamo il nostro peggior nemico ed il peggior nemico delle altre Donne"

Come darle torto? e ha continuato "La Donna ha una grande mente, un grande ed un meraviglioso cervello ed è arrivata a pensare che la sua vita non è buona se non è complicata; più complicata è e più valore le dà."

"Tutti i problemi che abbiamo si creano nella mente"

Marylin: " Io ho dovuto lottare tanto contro il mio grande e meraviglioso cervello, ho dovuto andare contro la mente molte volte. Ho dovuto impegnarmi seriamente per non farmi ingannare, e dicevo Nuts! Nocciole! Ho sempre amato le nocciole, così ogni qual volta la mia testa prendeva il sopravvento io dicevo a me stessa Nocciole!  Mi arrabbiavo per qualcosa o qualcuno? Per fermare la mia passione, Nocciole!  Dovevo smettere di fumare 2 pacchetti di sigarette al giorno, bene Nocciole! Nocciole e nocciole!!! "

Questo modo di fare di Marilyn l'ho trovato veramente squisito e molto semplice, lei ci ha raccontato di andare pazza per le nocciole così che questa parola può aiutarla nei momenti in cui la mente prende il controllo delle situazioni lasciandola in ansia e nel panico. Così Nocciole! 

Un altro argomento che ha affrontato è stato il Tempo, invitandoci a RICORDARE CHI SIAMO, tornando nel passato, conoscendo, il meglio che possiamo, i nostri antenati, perché, noi siamo anche loro. Abbiamo ricevuto dai nostri nonni, bisnonni, trisavoli i geni che ci hanno costruito. E' mai capitato che ti abbiano detto: " sei tutta tua nonna", oppure " suoni il piano come un mio vecchio zio" , " anche la tua bisnonna era permalosa". Tornare indietro, leggere e conoscere la storia ci aiuta a riconoscerci,  a ricordare chi siamo. " Sappi da dove vieni e saprai dove andare

8/9.000 anni fa il tempo non esisteva. Non esisteva il concetto del tempo, delle settimane, dei mesi, dell'ora, della scadenza a fine mese, ma vivevano nel Non Tempo. Poi " i grandi e meravigliosi cervelli hanno inventato il Tempo, ed è nato lo stress, con lo stress si perde il rispetto e l'amore per l'altro, si perde la condivisione e la voglia di stare insieme" E' necessario tornare al non tempo. Il tempo è denaro, il tempo ha un valore, i grandi potenti della terra non sono interessati ai soldi, ma al nostro Tempo. Più gestiscono il nostro tempo più la nostra vita è sotto il loro controllo. Senza il tempo da dedicare a noi non possiamo ascoltarci, non possiamo risvegliarci, non abbiamo tempo! Non possiamo dedicarci alle nostre passioni, alle discipline esoteriche e spirituali, non possiamo studiare per conoscere meglio la nostra storia, il nostro stato, le nostre leggi che vengono fatte di notte o nei momenti più impensabili, come il mese di agosto o il mese di dicembre. Senza il nostro tempo, smettiamo di sognare. Ci alziamo la mattina e non abbiamo il tempo, già, di fare niente, ed iniziamo a correre. Ogni nostra attività ha una scadenza, niente viene fatto per amore, ma sempre di corsa, e se a volte non si fa è meglio. Es. pranzare. 

Piuma Scarlatta, invece, fa le sue cerimonie per ogni singola azione, ci insegna che ogni nostra scelta è preziosa, ogni momento è sacro e deve essere celebrato. Per cerimonia non s'intende obbligatoriamente avere un altare con oggetti preziosi sopra, ma molto più semplicemente poche parole, come grazie, o parole che formulano la nostra preghiera personale dette durante il giorno aiutano a riconoscere il tuo presente. Essere devota alla vita ti arricchisce e riempie i tuoi spazi vuoti,

"Quando si nasce il nostro spirito ha una canzone, ogni spirito ha una canzone. I fiori, gli alberi, gli uccelli, le rocce, hanno una canzone. Noi non dobbiamo pregare Madre Terra o Dio, ma dobbiamo pregare per noi, per fare chiarezza nella nostra mente oppressa e stressata dal Tempo."

Una frase che mi è rimasta in mente è stata questa: " Ragazza mia prega, prega, prega, perché è tutto dentro di te ed inizia ad agire" 

"Tutti cercano qualcosa, il segreto è che dobbiamo aiutarci e rispettarci e arrivare al nostro fine insieme." L'individualismo uccide, incattivisce, crea discriminazione e giudizio. Divide e mette l'uno contro l'altro. Da soli siamo persi, insieme abbiamo una grande energia.  Se abbracci un albero ed accosti il tuo orecchio puoi ascoltare il suo battito. Gli spiriti sono intorno a noi e nella tradizione Lakota si lascia da mangiare per gli spiriti, anche solo una briciola, ma si ricordano sempre di loro. Sostengono che quando nasciamo il nostro spirito veste un abito ( il nostro corpo ) e quando moriamo, vaghiamo per ben 4 giorni in un limbo e poi continua la sua strada fino a che veste un altro abito. La morte non è vista la "fine", ma una tappa del cerchio sacro, l'inizio di un'altra esistenza, molto simile a quella già vissuta, ma senza affanni, dolori e bisogni. 

Anche la terra muore ciclicamente per poter rinascere e lo stesso succede all'uomo. A livello individuale e di comunità, la morte non è quindi vista con angoscia.  

Vi saluto con questa semplice, ma profonda considerazione: 

" Nel mondo conta l'armonia e l'equilibrio, la terra è terra ovunque, è madre ovunque. Ciò che è sotto è sopra. Se scomparissero gli alberi o le rocce, o l'acqua, ed ancora se scomparissero il fuoco o l'aria, gli animai o gli insetti per noi ci sarebbero seri problemi, in alcuni casi la perdita della vita, ma se scomparisse l'essere umano? Nessuno si chiederebbe: dove è finito l'essere umano? " 

Ricordati chi sei, vivi da attivista e Nocciole!!!                         di Valentina Parissi

Ringrazio Susanna, Samir ed Illakin, i ragazzi di Villa Campo al sole di Castelnuovo della misericordia, le varie famiglie della comunità di Avalon di Pistoia e tutti i ragazzi che hanno suonato e cantato portando gioia nei nostri cuori. Ringrazio i bambini presenti che hanno fatto compagnia a mio figlio e ringrazio lo spirito del fuoco che ha riscaldato con il suo profondo arancione le notti. Ringrazio il cielo stellato sopra la nostra testa ed il vento che ha portato via con sé nuvole e tempesta. Ringrazio Alba, Michela, Nadia e Renata per esserci state ed infine, ma non meno importante mio marito che a volte sceglie di accompagnarmi ai miei viaggi esperienziali. 

Finalmente è arrivata l'estate e con lei l'energia per spiccare il volo e manifestarsi con sicurezza e coraggio nel mondo per realizzare tutti i nostri sogni. Questo è uno degli Esbat che preferisco perchè possiamo trovarci in vacanza al mare e permettersi un bagno lunare per nutrirci della Luna

Se cercate emozioni vere e profonde vi invito a partecipare alle celebrazioni in cerchio. Il cerchio è magia pura, ti connette a quei fili sottili e dorati che unisce le persone di tutto il pianeta Terra. Leggi tutto l'articolo e troverai il mio saluto all'elemento Fuoco

Beltane è la festa con il quale i pagani celebrano la fertilità della Terra. Adoro questo mese perché per me rappresenta la rinascita, fiorisco come la mia rosa rossa, ho desiderio di vivere al pieno delle mie forze e di riconoscere la forza del fuoco, accettarla e farla vibrare in me.

18.03.2019

I Celti celebravano il flusso ciclico della Terra dividendo l'anno in 8 feste per onorare Madre Terra, cantando, danzando e riflettendo sul passare delle fasi stagionali. Celebravano insieme come una grande comunità condividendo il fuoco, il cibo e le abitazioni. La ruota dell'anno non era solo un calendario per ricordare il cambiamento da una...